Saghe famigliari: piccola bibliografia


famiglia

Terza e ultima promozione del mese di gennaio dedicata alle saghe familiari.

PENNACCHI ANTONIO, Canale Mussolini, Mondadori – Famiglia Peruzzi

Il libro copre un arco temporale che va dagli anni dieci del Novecento alla Seconda Guerra Mondiale. Protagonista è la famiglia Peruzzi, contadini che vivono nella bassa Pianura Padana fra Rovigo e Ferrara, dove coltivano terre prese in affitto o a mezzadria. Nel 1904 il nonno, capostipite della famiglia, assiste ad un comizio non autorizzato del socialista Edmondo Rossoni e viene incarcerato insieme a quest’ultimo. I due diventano amici e il nonno aderisce così al socialismo battezzando i figli con i nomi dei leader della sinistra dell’epoca: Adelchi, Treves, Turati, Modigliana e Bissolata. Prima del 1904 erano già nati Iseo, Temistocle e Pericle che parteciperanno alla prima guerra mondiale. Continua

FORSTER EDWARD M., Casa Howard, Feltrinelli – Famiglie Wilcox, Schlegel, Bast

Il romanzo racconta la storia di tre famiglie molto differenti fra di loro: i Wilcox, ricchi capitalisti con investimenti nelle Colonie; gli Schlegel, di origine tedesca ed esponenti della borghesia intellettuale di Londra; i Bast, una coppia della lower class inglese. Tre famiglie che hanno molto poco in comune, ma che la vita fa incontrare e scontrare. Le sorelle Schlegel incontrano spesso i Wilcox; la minore, Helen, viene allontanata sentimentalmente dal minore dei Wilcox, Paul. La maggiore delle Schlegel, Margaret, diventa molto amica della signora Ruth Wilcox. La cosa più preziosa che la signora Wilcox possiede è casa Howard, che invece non è apprezzata dalla sua famiglia. Ruth si augura che un giorno Margaret possa vivere a casa Howard e che così la casa possa ricevere cure migliori. Continua

BELLONCI MARIA, Tu vipera gentile, Feltrinelli – Famiglia Visconti

Sotto il titolo Tu vipera gentile, primo verso di un’antica canzone viscontea, Maria Bellonci presenta tre grandi racconti: Delitto di Stato, che ha per sfondo la sommossa e controriformistica Mantova del Seicento tra ombre e luci caravaggesche; Soccorso a Dorotea, storia limpida e crudele di un’adolescenza travolta in un ferreo contrasto di ambizioni politiche e di inutili difese tra Sforza e Gonzaga; Tu vipera gentile, racconto visconteo… Continua

MAZZUCCO MELANIA G., Vita, Rizzoli – Famiglia Mazzucco

Il libro costituisce una possibile ricostruzione della vicenda del nonno della scrittrice Diamante Mazzucco e di Vita Mazzucco i quali emigrano in America nel 1903 per scappare dalla povertà di Tufo di Minturno, sul Garigliano. Il libro è quasi interamente ambientato nel 1903 a parte alcuni capitoli ambientati nel secondo dopoguerra e a un capitolo ambientato durante la seconda guerra mondiale. La storia inizia con lo sbarco ad Ellis Island di Diamante e Vita il 12 aprile 1903… Continua

MARAINI DACIA, La lunga vita di Marianna Ucria, Rizzoli – Famiglia Ucria

Romanzo di quarantatré capitoli, racconta la storia della figlia sordomuta di una grande famiglia palermitana della prima metà del Settecento. Marianna comunica per mezzo di bigliettini e ha sviluppato notevolmente gli altri sensi. Tra lei e il padre, il duca Ucrìa di Fontanasalsa, sembra esserci una tenera complicità, mentre con la madre il rapporto è improntato a una reciproca diffidenza. Quando ha sette anni, la bambina viene portata dal padre ad assistere all’esecuzione di un condannato a morte, nella speranza che una forte emozione possa guarirla da quella menomazione causata, sembra, da un forte spavento. I cinque fratelli le vivono accanto senza troppa confidenza. Signoretto, il più grande, vuole somigliare al padre, di cui imita i modi. Continua

RUTHERFORD EDWARD, Sarum, Mondadori – Varie famiglie di Salisbury

Sono trascorsi quasi diecimila anni da quando, spinti dal gelo e dalla fame, Hwll, Akun e Tep raggiunsero la regione di Sarumo, l’odierna Salisbury…

RICARELLI UGO, Il dolore perfetto, Mondadori – Famiglia Bertorelli e del Maestro

Il romanzo si svolge in un periodo che va dagli ultimi decenni dell’Ottocento fino agli anni cinquanta del Novecento. Un uomo, chiamato sempre Il Maestro, di idee anarchiche, si trasferisce dal suo paese del Sud, nei dintorni di Sapri, a Colle Alto, un piccolo paese in un punto imprecisato della campagna toscana, dove ha ottenuto un posto di insegnante. Continua

BIGNARDI DARIA, Non vi lascerò orfani, Mondadori – Famiglia dell’autrice

Il libro, autobiografico, inizia con il racconto della morte della madre, Giannarosa Bianchi. Continua poi raccontando le vicende della famiglia, partendo dalla storia dei bisnonni e dei nonni, per proseguire con la storia del padre Ludovico Bignardi, fino ad arrivare alla nascita delle due sorelle Donatella e Daria. Continua

LLEWELLYN RICHARD, Com’era verde la mia vallata, Mondadori – Famiglia Morgan

Il giovanissimo protagonista del romanzo, Huw Morgan, segue con occhi innocenti le peripezie e le aspirazioni di genitori e fratelli divisi da una diversa concezione del mondo. I primi arroccati alla tradizione religiosa, sulla quale si sono retti per secoli i costumi delle popolazioni locali, i secondi spinti alla lotta di classe dalle difficoltà in cui vengono precipitati i loro villaggi in seguito alla crisi dell’industria mineraria.

BRONTE EMILY, Cime tempestose, De Agostini – Famiglie Linton e Earnshaw

Il romanzo di Emily Brontë narra la storia di Heathcliff, del suo amore per Catherine, e di come questa passione alla fine li distrugga entrambi. La brughiera del North Yorkshire in cui è ambientato il romanzo. Il narratore è un gentiluomo di città, Mr Lockwood, da poco trasferitosi come inquilino a Thrushcross Grange, una proprietà appartenente a Heathcliff. Thrushcross Grange è nelle vicinanze di una tenuta chiamata Wuthering Heights (Cime tempestose). Mr Lockwood si reca in visita a Wuthering Heights, e si trova costretto a passare la notte lì poiché fuori imperversa una bufera. Continua

ALLENDE ISABEL, Ritratto in seppia, Feltrinelli – Famiglia Del Valle

Aurora, figlia illegittima di Lynn Sommers, figlia a sua volta di Eliza Sommers e Tao Chi’en, e di Matias Rodriguez de Santa Cruz, figlio, invece, di Paulina del Valle e Feliciano Rodriguez de Santa Cruz, non ricorda nulla dei suoi primi cinque anni di vita. Ella ha inoltre incubi ricorrenti, nei quali si vede stretta alla mano di una persona amata, che però non riconosce, e successivamente i due vengono circondati da inquietanti persone vestite con tuniche nere, che costringono Aurora a lasciare la mano di quella persona che tanto ama. Continua

VENEZIA MARIOLINA, Mille anni che sto qui, Einaudi – Famiglia Falcone

È una saga famigliare ben narrata – la sua scrittura è leggera e veloce ma sa anche essere intensa e profonda -, che si dipana lungo il “secolo breve” che ci ha appena lasciati, secolo che, leggendo le sue storie, sembra molto, molto lungo.
Non è la saga della sua famiglia (questo l’ha dichiarato più volte) ma è un po’ la storia delle famiglie del suo paese, Grottole, in Basilicata, ricostruita attraverso i racconti ascoltati da bambina. I Falcone sono un po’ tutti loro e un po’ tutti noi, naturalmente. E i protagonisti sono tanti e molto differenti tra loro, sia per il mutare della società e l’avanzare della storia (quella di tutta l’umanità) sia per i caratteri che tratteggia, con tratto veloce ma preciso, di uomini e donne, di pavidi e coraggiosi, di sognatori o meno, di lavoratori forti e duri e di deboli perdenti. Continua

LINK CHARLOTTE, Profumi perduti, Tea – Famiglia Donnelly

Felicia Donnelly, giovane tedesca dell’alta borghesia, viene travolta, come tutta la sua generazione, dalla prima guerra mondiale che cambia in modo drammatico le prospettive e i destini di tutti. Felicia, spirito ribelle e anticonformista, si adatta ai tempi nuovi e, negli anni bui del dopoguerra, si scopre abile donna d’affari, si sposa e ha due figlie: Belle, che sposerà a sua volta un attore berlinese mantenendo però una relazione con un faccendiere di successo, e Susanne che diventa moglie di un capitano nazista. Pur vivendo a Berlino da molti anni, Felicia resta sentimentalmente legata a Lulinn, la splendida tenuta di famiglia nella Prussia orientale, dove aveva trascorso l’infanzia e l’adolescenza e dove decide di tornare dopo essersi separata dal marito. Qui Felicia accudisce la madre anziana e tenta di tenere unita la famiglia. Ma ormai il Paese è nuovamente in guerra, le operazioni sul fronte russo interrompono le comunicazioni con la Prussia, e Felicia è costretta, per non perdere l’azienda dell’ex marito che lei dirige, ad allontanarsi da casa e a “rifondare” una nuova Lulinn su un lago bavarese.

McCULLOUGH COLEEN, Uccelli di rovo, Bompiani – Fam. Cleary

La storia dei Cleary inizia ai primi del ‘900 e si conclude ai giorni nostri, nel grandioso scenario naturale dell’Australia. Gli anni consumano le vite in una vicenda di sentimenti e passioni, di fede e amore, sulla quale si stende grave e inesorabile il senso della giustizia divina. I personaggi soprattutto memorabili figure femminili, tenere e orgogliose – vanno incontro al destino come gli uccelli di rovo della leggenda australiana, che cercano le spine con cui si danno la morte.

GINZBURG NATALIA, Lessico famigliare, Einaudi – Famiglia Levi

Il romanzo descrive dall’interno la vita quotidiana della famiglia Levi, dominata dalla figura del padre, Giuseppe Levi. Il libro è la cronaca ironico-affettuosa della famiglia dagli anni ’20 ai primi anni ’50, attraverso abitudini, comportamenti e soprattutto la comunicazione linguistica, da cui deriva il titolo.

VERGA GIOVANNI, I Malavoglia, Mondadori – Famiglia Toscano

Presso il paese di Aci Trezza, nel catanese, vive la laboriosa famiglia Toscano, soprannominata Malavoglia per antifrasi, secondo la tradizione della ‘ngiuria (una particolare forma di appellativo). Il patriarca è Padron ‘Ntoni, vedovo, che vive presso la casa del nespolo insieme al figlio Bastiano, detto Bastianazzo, il quale è sposato con Maruzza (la Longa). Bastiano ha cinque figli: ‘Ntoni, Luca, Filomena (detta Mena o Sant’Agata), Alessio (detto Alessi) e Rosalia (detta Lia). Il principale mezzo di sostentamento è la “Provvidenza”, una piccola imbarcazione utilizzata per la pesca. Continua

DOSTOEVSKIJ FEDOR, I fratelli Karamozov, Einaudi – Famiglia Karamazov

La trama del romanzo si sviluppa attorno alle vicende dei membri della famiglia Karamàzov, al contesto in cui matura l’assassinio di Fëdor, il capofamiglia e al conseguente processo nei confronti di Dmitrij, il figlio primogenito accusato di parricidio; ad un livello più profondo è il dramma spirituale scaturito dal conflitto morale tra fede, dubbio, ragione e libero arbitrio. Continua

BONUCCI SILVIA, Gli ultimi figli, Avagliano – Famiglia Rinaldini

Tre generazioni che illustrano, in una sorta di affresco sociale, il passaggio dall’antico al moderno, dalla sottomissione alla rivendicazione, dai campi alle fabbriche, dalla nascita di un mondo alla sua fine. Ma anche la storia di un luogo ben preciso, una piccola regione della Maremma dove, all’indomani della guerra, cultura rurale e industriale si sono trovate improvvisamente a convivere, dove il partito comunista e i sindacati hanno rappresentato un motore essenziale della consapevolezza e del riscatto sociale. È una storia di persone, raccontata attraverso le vicende di una famiglia di coloni. Nedo e Vasco Rinaldini sono due fratelli, figli del “capoccia” di una fattoria in cui sono nati mezzadri. Nedo è il primogenito, il più consapevole ma anche il più attaccato a un passato da cui pure cerca di emanciparsi. Vasco è il ribelle, tutto proteso verso il futuro e la conquista di un benessere per il quale sembra disposto a pagare qualsiasi prezzo. Scelgono così strade diverse per raggiungere quella che pensano essere la via del progresso, parola che non assume per loro lo stesso significato ma che rimane il vero motore dell’esistenza di entrambi. Due mondi che spariscono raccontati attraverso lo sguardo di chi questi mondi li ha voluti cambiare. Il loro smarrimento, la loro sorpresa nel ritrovarsi a essere gli artefici della propria estinzione. È il passaggio conclusivo alla nuova generazione, più colta, più urbana e ormai totalmente incapace di comunicare con i propri padri.

MARQUEZ GABRIEL GARCIA, Cent’anni di solitudine, Mondadori – Famiglia Buendia

Cent’anni di solitudine è la storia delle sette generazioni della famiglia colombiana dei Buendía nella città di Macondo. Il capostipite, fondatore di Macondo, José Arcadio Buendía, e Ursula Iguaràn, sua moglie (e cugina di primo grado), lasciano Riohacha, in Colombia, per trovare una vita migliore e una nuova casa. Continua

KEN FOLLETT, Una fortuna pericolosa, Mondadori – Famiglia Pilaster

I protagonisti del romanzo sono un gruppo di persone (prima ragazzi, poi giovani e infine uomini adulti) membri di importantissime famiglie dell’Impero Britannico, in particolare i due cugini Hugh ed Edward Pilaster appartengono ad una dinastia di ricchissimi banchieri, un giovane di nome Solomon Greenbourne (anch’egli figlio di un ricchissimo banchiere ebreo) e Miguel Miranda (figlio di un possidente dello stato del Cordova). Continua

VERGA GIOVANNI, Mastro don Gesualdo, Mondadori – Famiglie Trao e Motta

L’incipit è in medias res, cioè nel pieno degli avvenimenti, in un incendio nel palazzo dei Trao, annunciato dal suono delle campane. I paesani accorrono in aiuto e fra loro fa la sua comparsa Gesualdo, che fin dalle prime battute mostra il suo attaccamento alla ‘roba’. Durante la scena dell’incendio, viene trovato Ninì Rubiera nella stanza di Bianca Trao, sorella di don Diego e di don Ferdinando. Per riscattare l’onore della sorella, don Diego chiederà alla baronessa Rubiera di acconsentire alle nozze fra Bianca e Ninì, ma la baronessa, anche lei piegata dalla logica dell’accumulo materiale, non acconsente perché Bianca… continua

TOMASI DI LAMPEDUSA, Il Gattopardo, Feltrinelli – Famiglia Salina

l racconto inizia con la recita del rosario in una stanza della casa gentilizia del Principe Don Fabrizio Salina, dove egli abitava con la moglie Maria Stella e i loro sette figli. Don Fabrizio è un personaggio particolare, molto alto e con la pelle molto pallida, dedito allo studio dell’astronomia e a pensieri su amore e morte. Egli è testimone del lento decadere del ceto dell’aristocrazia di cui è rappresentante. Infatti, con lo sbarco in Sicilia di Garibaldi e del suo esercito, si afferma una nuova classe, quella dei borghesi, che il principe – come tutti gli aristocratici – disprezza. Il nipote di don Fabrizio, Tancredi, pur combattendo nelle file garibaldine cerca di rassicurare lo zio sul fatto che alla fine le cose andranno a loro vantaggio. Tancredi inoltre aveva sempre mostrato interesse amoroso verso la figlia del principe, Concetta, che ricambiava i suoi sentimenti. Continua

PAMUK ORHAN, Il signor Cevdet e i suoi figli, Einaudi – Famiglia del signor Cevdet

Cevdet è un bottegaio di Istanbul in un’epoca in cui essere musulmano e commerciante è considerato disonorevole. Ma a Cevdet non importa essere trattato con sufficienza e malcelato disprezzo da tutti: è un lavoratore instancabile e gli affari vanno a gonfie vele, tanto che decide di comprare una villa per la famiglia nel quartiere di Nisantasi. Continua

ALAI, Rossi fiori del Tibet, Rizzoli – Famiglia Maichi

Il romanzo di Alai è la saga di una famiglia di potenti feudatari tibetani, i Maichi, raccontata da un “idiota”, il figlio minore del capofamiglia. Siamo negli anni Trenta, ma la vita scorre uguale da secoli: i feudatari hanno schiavi, schiere di concubine, storici di corte, boia personali ed eserciti familiari. Ma la modernità comincia a fare irruzione in quel mondo arcaico: un emissario cinese convince i Maichi a piantare campi di papaveri (i “rossi fiori” del titolo) per produrre oppio, e la loro ricchezza cresce a dismisura, così come l’invidia dei vicini. E quando tutti coltiveranno solo papaveri, sarà l'”idiota” a convincere il padre a piantare il grano, proprio alla vigilia di una carestia.

CHANG JUNG, Cigni selvatici, Tea – Famiglia della scrittrice

Il romanzo racconta la vera storia di «tre figlie della Cina», cioè le vicissitudini della nonna di Jung Chang, della madre e dell’autrice stessa, le cui avventure, esperienze di vita e sofferenze si intrecciano inevitabilmente con la vita della società cinese nel tumultuoso XX secolo, carico di rivoluzioni, guerre, speranze e tragedie. Continua

Annunci

One thought on “Saghe famigliari: piccola bibliografia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...