Chi sono

Ciao a tutti. Sono un bibliotecario di 40 anni, mi chiamo Gabriele, e faccio questo mestiere da oltre 13 anni. Mi piace molto, come pare scontato, leggere. Mi è venuta un’idea che è anche un’esigenza. Tenere traccia di quanto (è un gioco) e, soprattutto, di cosa leggo. Questo blog “bibliotecario”, insomma, è il mio quaderno di lettura. Troverete non solo “il lavori in corso”, ma anche quei passi che mi hanno “segnato” e quelle risorse che mi servono per comprendere la lettura. Grazie per la visita e… arrivederci.

Per contatti: gprinelli@gmail.com

Aggiungo anche che… scrivo:

Annunci

60 thoughts on “Chi sono

  1. Complimenti per l’impegno e l’entusiasmo che traspare dal tuo blog!
    Mi hai ricordato le parole del filosofo e saggista spagnolo Josè Ortegay Gàsset, grande studioso di letteratura “Quando si entra in un libro si entra come in un paesaggio che ci avvolge, ci si impaesa in un libro e quando si esce da questo paesaggio si è come storditi, si perde qualche cosa, si vorrebbe ritornare dentro il paesaggio; quindi il paese è come un cappotto che ci si mette addosso, in cui si sta caldi, si sta bene e non si ha voglia di spaesarsi.”
    A presto.
    Ciao Clelia

  2. eccomi qui, come promesso…l’ho detto a un po’ di persone che conosco…anche se te l’ho già detto…complimenti, bel blog!!!!ne sceglierò uno che c’è anche in biblio…poi ti dicrò se sono d’accordo con le tue recensioni…un bacio, libera

  3. Complimenti per l’idea. Se posso, vorrei suggerirti una lettura davvero divertente e particolare: Andrea Camilleri, La concessione del telefono.
    Spero di leggere presto un tuo commento…

  4. Salve Gabriele,
    anche io sono uno dei tanti arrivati qui per caso, mentre cercavo qualche parere sul libro “Il Saio Nero”! Sono rimasto subito colpito dal Suo modo di recensire i libri ed ho iniziato a girare nel blog scoprendo, tra l’altro, titoli che hanno in qualche modo lasciato la loro impronta in me. Con questo Le voglio augurare un buon proseguimento e buona fortuna per il suo progetto, con la speranza che prima o poi recensisca anche qualche libro dell’autrice che reputo la ‘mia preferita’: Ann Radcliffe.
    Distinti saluti,
    Wiccio.

  5. Briciola e Wiccio vi ringrazio per la visita. Di Ann Radcliff non ho mai letto nulla e quindi mi sono fatto l’appunto, invece “La concessione del telefono” fu letto prima di aprire questo blog e quindi non lo si trova recensito perchè per scelta il “quaderno” è live, segue in tempo reale la mia ttività di lettore. Però posso dire che è uno dei libri che consiglio più volentieri ai miei utenti. Da noi si usa consigliare i libri con un punto esclamativo (distribuiti dai bibliotecari in base alle loro letture da non perdere) e questo Camilleri lo ha ben in vista. Grazie ancora e a presto.

  6. Di nuovo ciao. Sono un’accanita lettrice e mi piace molto Camilleri, sia in versione Montelbano che in versione “storia locale”. Ti invito a leggere l’ultimo libro, Maruzza Musumeci, una favola antica che mi ha colpito per la semplicità narrativa e per la grande forza evocativa. L’impressione che ho avuto è che, per l’ennesima volta, l’autore si pone con estremo riguardo nei confronti del passato, della natura e delle tradizioni. Nostalgico e ineluttabile.
    Ciao e buona lettura!

  7. …sembra stupido e ripetitivo ma anche io ho scoperto questo blog per caso…e lo reputo come tutti stupendo e ricco di ogni genere di brani, di sensazioni, di pareri ma a dir la verità mi sento un pò spaesata…ho solo 18 anni e grazie al Gattopardo, o meglio grazie a Tomasi di Lampedusa, mio conterraneo, ho scoperto questo splendido ritrovo…mi piace leggere ciò che pensate, mi piace notare che c’è chi ama la lettura proprio come me…

  8. Ciao Gabriele. C’è Google che mi ha spedita qua per caso e mi trovo in mezzo a miriadi di libri letti, commentati, suggeriti. Un universo di pagine stampate…che bello… C’è una bella frase di Marguerite Yourcenar che ho fatto mia: “Il vero luogo natìo è quello dove, per la prima volta, si è posato uno sguardo consapevole su se stesso: la mia prima patria sono stati i libri”. E’ vera per me, ma devo dire molto di più per te.
    Per quanto sia una lettrice vorace, scorrendo i tuoi libri letti, i nostri gusti si incontrano poco, ma in maniera curiosa.
    Grazie per questa “panchina” libresca, al riparo dal frastuono del mondo

    Un saluto

    Francesca

  9. Gentile Gabriele,
    sono l’autore del romanzo LA CAROVANA ZANARDELLI, che lei ha molto entusiasticamente recensito alla fine di gennaio. Le sono grato per le belle parole. Sono felice che il mio libro le sia piaciuto. Spero sia così a tanti altri.

  10. Caro Gabriele,
    vai a vedere il tuo libro in Anobii, la comunita’ dei lettori web 2.0. Si tratta di un luogo dove i lettori si scambiano le proprie impressioni, con commenti, sui libri letti. Vai a darci un occhio, e’ davvero una piattaforma notevole!
    http://www.anobii.com/books/Il_Cane_del_Santo/01b2fb4e321b99e3b5/
    magari ci aggiunti a copertina, il lin al tuo blog e anche una descrizione del libro…
    Vedrai che ti arriveranno numerosi commenti
    cioa

    Antonella (biblioecaria)

  11. Sono arrivato qua per caso, mentre cercavo il mio blog.
    Sono contento di leggere sul libro. Spero che continui a scrivere.
    Grazie mille!
    Dottore Ivo da C.Souza

  12. sono bibliotecaria in second life
    giro nel web alla ricerca di lettura e lettori
    mi è piaciuto molto il tuo blog e conto di leggere al più presto il tuo romanzo breve e ti farò sapere come è andata la lettura

    Al di fuori del cane, il libro è il miglior amico dell’uomo.
    Dentro il cane… è troppo buio per leggere.
    GrouchoMarx?

  13. Salve! Ho trovato il suo sito molto interessante, ho scaricato il suo romanzo e appena riuscirò a leggerlo le invierò il mio commento. Mi ha colpito la rapidità con la quale legge i libri è come se li divorasse, si vede che ha tanto tempo a disposizione. Purtroppo ho poco tempo libero, il lavoro mi permette di dedicarmi solo la sera ai libri.Un tempo riuscivo a leggere di più, il mio record era di 26 – 28 libri l’anno. Sicuramente quest’anno non riuscirò a superarlo e mi dispiace.Grazie per le notizie, i commenti che ci offre con il suo sito. Anna

  14. Gabriele,
    è bello vedere una persona che, come me, vive di libri in tutti i sensi: lettore, scrittore e bibliotecario.
    Grazie di condividere le tue letture e i tuoi scritti con noi.

  15. Devo dire che in genere sono scettico sugli “scritti” pubblicati dai bloggers, in questo caso sei riuscito a farmi cambiare idea, bravo :).

    ——————————————————-
    mi “libro” su http://www.bookerang.it, nick mariog

  16. Innanzitutto ti consiglio di visitare questo forum con i consigli per promuovere il tuo libro. Poi ti chiedo di dare un’occhiata al libro che ho pubblicato per sapere se ti andrebbe di dedicarvi un post del tuo blog.

  17. Spero tu non te la prenda, perchè vuol essere un complimento, ma penso che sei fuorissimo…
    Registro da anni i libri che leggo, per non dimenticarli, e per vedere se riesco a tenere il passo con me stessa.
    Da quando ho un blog appunto i passaggi che mi hanno particolarmente colpito, spesso a livello emotivo, a volte intellettuale.
    Ma di segnare anche le pagine, questo proprio non mi era venuto in mente.
    Penso che prenderò spunto… Grazie
    Se ti capita leggi Andrej Makine, “L’Amore Umano” ma anche “il Testamento Francese”. C’è molta neve…
    Sara

  18. ciao,
    ho trovato il tuo blog per caso, carino. Ma visto che leggi tanto non è che potresti darmi una mano con la mia ricerca?
    Biografie di scrittori, anche fittizie (per esempio nel golden notebook c’è una scrittrice)?

    TI PREGOOOOOOO

    Grazie Gabriele!
    henrietta06@hotmail.co.uk

  19. ciao,
    sono uno scrittore, un poeta, un domatore di parole.
    ho pubblicato da poco il mio primo libro di poesie e mi piacerebbe che anche tu riuscissi a leggermi.
    il mio libro si chiama POESIE DURE E CRUDE ed è stato pubblicato dall’ORIENTEXPRESS ( la stessa casa editrice che ha pubblicato Giangaetano Bartolomei, autore che hai già recensito ).
    Spero che tu riesca a trovare il mio libro e a scrivermi qualche tua impressione.
    Nel frattempo ho scaricato il tuo IL CANE DEL SANTO, anche se preferirei prenderne una versione cartacea.. sai dirmi dove trovarla?

    un saluto

    Giuseppe

  20. Buona sera,
    sono un giornalista di 7Giorni, volevo chiederle la sua email, perchè sarei interessato a un’intervista.
    Se la risposta è affermativa mi scriva un’email.

    Cordialmente
    Maurizio Zanoni

  21. Ciao!
    Sono nuova dell’ambiente-blog, mi piace leggere e girovagando sono capitata qui anch’io. anch’io cerco di ricordare quello che leggo e che mi ha segnato scrivendolo…
    Davvero complimenti…
    Grande…

  22. Graziegraziegrazie! Il tuo blog è un’ispirazione! Sono bibliotecaria come te, ma, mi vergogno a dirlo, leggo pochissimo… Come ben sai, è impossibile farlo nelle ore di lavoro, e per me anche nelle ore libere, visto che sto cercando di laurearmi… E così fare un giro tra le tue pagine mi fa respirare un po’ di aria buona, mi dà tanti suggerimenti e spunti, e soprattutto mi fa riassaporare il gusto della parte migliore del nostro lavoro, la sua essenza..: la lettura! Bravo!

  23. Davvero i miei complimenti per quanto hai realizzato!
    Il destino mi ha portato qui ed è stata proprio una piacevole scoperta, grazie per gli ottimi suggerimenti!

    Sabrina (catalogatrice di manoscritti)

  24. Gentile Gabriele,
    Forse tu ,attento lettore potrai rivelarmi un piccolo mistero che non sono riuscito a capire leggendo “Olive comprese” di A. Vitali
    Un libro che mi è piaciuto moltissimo.
    Solo una cosa che (probabilmente per colpa mia ) mi è sfuggita e che non riesco a ritrovare nella lettura.

    Ma che fine hanno fatto quelle 600 lire che la signora Maristella Maccadò vinse al lotto ?
    Mi sembra di capire che Risto Sperati si impossessò di quei denari e che il maresciallo Maccadò fosse sulle sue tracce ( da pagina 199 a pagina 203).
    Da quel punto in poi non si menziona più il fatto,fino al termine del romanzo.
    Ho cercato e….cercato ma non riesco a trovare la conclusione di come andò a finire la storia della vincita al lotto.
    Potrebbe essere così gentile di darmi la “istruzione all’uso” per indicarmi questo piccolo mistero che ( forse sono un lettore un pò distratto)non riesco a risolvere?

    Distinti saluti
    Carlo Brignole
    Genova

  25. Il libro l’ho letto un pò di tempo fa e quindi non so aiutarti… ma non escluderei che possa anche trattarsi di un” filo pendente”, cioè di un aspetto della storia che l’autore ha dimenticato o non ha voluto risolvere.

    Ciao
    G.

  26. ciao
    ho scoperto questo sito ,bellissimo, per caso…
    leggerò presto il tuo racconto e ti manderò subito un commento.
    lavoro in un bar e spesso ho poco tempo da dedicare alla mia passione…la lettura..ho 4/5 “dorsi”(mi piace chiamarli cosi i miei libri!)che mi aspettano fiduciosi sul comodino…non so perchè ti dico questo…sarà che qui mi sento a casa…grazie
    buon lavoro!
    ciao Florentina.

  27. ciao ho scoperto per caso questo spazio vituale, leggerò a breve ciò che hai scritto ma tu vorresti leggere anche un mio libro pubblicato quest’anno dal titolo” Madreperla”?
    mi piacerebbe conoscere il tuo parere.
    ciao

  28. Ciao, prima di leggere le tue generalità, ho scorso Maigret. Come faccio a diventare una bibliotecaria? Mi sono rotta di stare in tribunale. I libri sono il mio pane. Che bravi questi ragazzi che leggono il tuo blog, che bravo pure tu che sai scrivere ed hai scritto un libro. Piacerebbe anche a me saperlo fare, ma non ho idee. Così leggo quelli degli altri.
    A rileggervi!

  29. Ciao Gabriele,
    mi chiamo Luca, e siamo quasi coetanei. Io faccio il medico e ho una grande passione per la lettura e per la scrittura.
    Ho appena scoperto questo sito, così interessante, e pieno di spunti per chi ama la letteratura, in particolare quella di genere.
    Io sono autore di un romanzo breve storico-noir, “I diavoli della Zisa”, uscito a giugno per i tipi della Leone. A settembre uscirà il mio primo romanzo noir, “L’arcano della Papessa”, con la stessa casa editrice.
    Ho visto che anche tu sei orientato verso il giallo storico, genere che io adoro. Il tuo romanzo, “La mano dell’organista”, sembra molto interessante…
    Ti propongo uno scambio di link (il mio:http://www.lavibrazionenera.blogspot.com/) , se ti fa piacere, per restare in contatto e chiacchierare di libri e altre amenità.
    Ciao
    Luca

  30. ho appena scoperto questa pagina meravigliosa…
    ho appena scoperto un mondo che amo, un desiderio che ho sempre avuto dentro…e che qualcun altro ha reso reale…

    da piccola volevo essere una bibliotecaria…
    non lo sono…ma la mia stanza sembra una piccola biblioteca: la mia.

    adoro leggere e tante volte (in passato) ho fatto l’elenco dei libri letti con le mie piccole e umili note a piè di pagina…
    Ho rivissuto…entrando in questa pagina…cio’ che ho fatto (solo per me) in passato con i miei amici libri…

    Beh…COMPLIMENTI per questo blog…per l’idea assolutamente affascinante e la capicità di averla messa in pratica (che non è da tutti…)

    e GRAZIE per avermi dato questa emozione…
    e la mattinata puo’ proseguire con il sorriso…

  31. Salve!
    Ho appena citato il tuo “Perchè un libro è sempre bello?” sullo spazio Facebook di: Bibliofficina Biblioteca Operaperta. Piacere di averte trovato. Grazie di tutto

    Esther, bibliotecaria catalana

  32. Ciao Gabriele! Mi chiamo Anna e anch’io per caso come molti altri, cercando un libro di Cristina da Pizzano, ho appena scoperto il tuo meraviglioso blog e ne sono davvero entusiasta! Grazie per questo regalo inaspettato! Un bacio da Anna

  33. Sono una collega, lavoro in un paese della provincia di Gorizia da ormai 36 anni, divertendomi moltissimo. Mi complimento vivamente per questo tuo blog, che raccoglie tante proposte interessanti, ti seguirò. Bravo! Anna Maria

  34. Bello il tuo blog…mi chiedevo se potevi “ospitare” il mio nuovo romanzo in formato digitale (ttolo MP3) e/o anche il mio fantasy (Domitilla Wolf e la leggenda dell’hòuzi mao) uscito ormai da un pò con la prefazione alla seconda edizione della Silvana De Mari..intanto grazie…
    Pierluigi Agnelli (insegno filosofia in un liceo di brescia)

  35. Gentile “bibliotecario”, mi piacerebbe darti un nome più concreto ma, comunque, ti ringrazio per questo modo semplice di presentarti che invita a lasciare un commento.
    Mi sto occupando di biblioteche, e gestione in genere, per aiutare un meritevolissimo amico sacerdote che ha raccolto un numero grandissimo di libri e ha rifondato, su tracce preesistenti, una biblioteca con volumi di grande interesse.
    Io, che ho sempre amato i libri, ho trovato logico cercare di aiutarlo come posso.
    Prova a vedere su http://www.parrocchiamoggio.it/
    Grazie per l’ascolto. Mander

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...