Lettori dipinti / 22 – Dipinti antichi e stampe


Le gallerie precedenti:

Lucas Cranach II - San Pietro nello studio

Lucas Cranach II – San Pietro nello studio

Lucas Cranach il Giovane (Wittenberg, 4 ottobre 1515 – Weimar, 25 gennaio 1586) è stato un pittore e incisore tedesco, figlio di Lucas Cranach il Vecchio. Era il più giovane dei figli dell’artista e di Barbara Brengebier, e cominciò la sua carriera come apprendista nella bottega paterna insieme al fratello Hans. La sua attività di artista riscosse notevoli successi, continuando l’attività paterna ed ereditandone l’attivissima bottega alla sua morte. Continua

Marcello Venusti - La sacra famiglia (il silenzio)

Marcello Venusti – La sacra famiglia (Il silenzio)

Marcello Venusti (Mazzo di Valtellina, 1510 – Roma, 15 ottobre 1579) è stato un pittore italiano, attivo nell’età del Rinascimento.
Detto anche “de Nosta”, “de Voltulina”, ebbe una primissima formazione lombarda (da Leonardo a Correggio); dopo l’alunnato nella bottega di Perino del Vaga in cui imparò i principi raffaelleschi della pittura aggiunse alla sua arte, anche per un diretto contatto con i protagonisti di questa corrente (Michelangelo e Sebastiano del Piombo), una forte e fondamentale suggestione michelangiolesca,… Continua

Agnolo Bronzino - Giovane uomo con libro

Agnolo Bronzino – Giovane uomo con libro

Agnolo di Cosimo di Mariano, conosciuto come il Bronzino (Monticelli di Firenze, 17 novembre 1503 – Firenze, 23 novembre 1572), è stato un pittore italiano. Tra i più raffinati e mirabili pittori del Manierismo fiorentino, è noto per essere stato uno dei più abili ed incisivi ritrattisti della corte medicea nella Firenze tardo rinascimentale. Continua

Albrecht Durer - Sant'Antonio legge

Albrecht Durer – Sant’Antonio legge

Albrecht Durer - Erasmo da Rotterdam

Albrecht Durer – Erasmo da Rotterdam

Albrecht Dürer (Norimberga, 21 maggio 1471 – Norimberga, 6 aprile 1528) è stato un pittore, incisore, matematico e teorico dell’arte tedesco. Figlio di un ungherese, viene considerato il massimo esponente della pittura tedesca rinascimentale. A Venezia l’artista entrò in contatto con ambienti neoplatonici. Si presume che tali ambienti abbiano sollevato il suo carattere verso l’aggregazione esoterica. Classico esempio è l’opera dal titolo Melencolia I, realizzata nel 1514, in cui sono presenti evidenti simbologie ermetiche. Continua

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...