La vigilia non è… oggi!


dizionario

Definizione di “Vigilia” tratta dal dizionario Treccani:

Per estens., il giorno, o più genericam. il tempo, che precede immediatamente un fatto determinato: proprio alla v. della partenza si ammalò; ormai siamo alla v. degli esami; essere alla v. del fallimento.

Su alcuni quotidiani si legge, a proposito di un noto cantautore colto in “stato di ebbrezza”, quanto segue:

Il cittadino di Lodi, edizione elettronica:

Alla vigilia dell’uscita del suo nuovo disco (proprio oggi), il cantautore ha vissuto una brutta giornata sotto gli occhi di un centinaio di curiosi.

Provincia Pavese, edizione elettronica:

Il tutto proprio alla vigilia dell’uscita del suo nuovo album, “Una strada in mezzo al cielo” prevista appunto per oggi.

Diamo il beneficio del dubbio (nonostante il proprio e appunto) circa l’oggi, che ieri si riferiva a domani (spesso i giornali specificano l’oggi per contestualizzare temporalmente un evento, ma con un bel N.D.R. per precisare), cioè oggi. Chiaro, no?

Comunque sia… vigilia è il tempo che precede, non la contemporaneità…

Annunci