455 lettura finita (40/V anno) – Un onorevole siciliano di Andrea Camilleri


Un onorevole siciliano di Andrea Camilleri

Lettura di dicembre 2010

Lettura conseguente all’ascolto di questo convegno: https://letture.wordpress.com/2010/11/23/convegno-su-leonardo-sciascia/
Voto: 10/10 con lode . Un salto negli anni di piombo visti con l’acuto sguardo dello scrittore siciliano all’epoca deputato del Partito Radicale. Un libro per aiutarci a capire la storia vicina a noi.

Plus

Due ottimi scrittori siciliani, insieme.

Minus

Nessuno.

Quale lettore?

Mi verrebbe da dire per tutti. Ma tutti non l’apprezzerebbero. Quindi scrivo: per chi vuole capire… oltre la storia ufficiale.

Incipit

L’impegno politico diretto è semplicemente una formula di comodo per circoscrivere quel particolare momento della vita politica di Sciascia nella quale egli esprime le sue opinioni dai banchi di un consiglio comunale o dagli scranni del parlamento.

L’Ite Missa est

… provenga da un organismo di cui il SISMI era parte.

Trama da wikipedia

Andrea Camilleri racconta l’esperienza parlamentare di Leonardo Sciascia, attraverso le interrogazioni parlamentari che lo scrittore di Racalmuto presentò, dalle file del partito radicale, tra il 15 dicembre 1979 e il 31 gennaio 1983. Camilleri, che a Sciascia fu legato da consuetudine e amicizia, ne mette in luce la passione politica autentica; la lucidità, l’approccio mai ideologico ma sempre ancorato a una analisi dei fatti acuta e spietata, comunque sempre scomoda e insofferente al potere. Gli argomenti di queste interrogazioni sono, tutti, di estrema attualità, allora come oggi; i casi di cronaca affrontati sono tuttora ferite aperte: la mafia, l’uccisione del magistrato d’Accio Montalto, il caso Pecorelli, il petrolio, l’uso delle armi da parte delle forze dell’ordine. Dalla voce di Andrea Camilleri, e dagli interventi di Sciascia emerge, insomma, un ritratto impietoso di un’Italia incapace di fare i conti con il proprio passato; e colpevolmente sorda alle parole di chi, con tutto il rigore della ragione, dimostrava di amarla.

Scheda del libro

Autore: Camilleri, Andrea
Titolo: Un onorevole siciliano : le interpellanze di Leonardo Sciascia / Andrea Camilleri
Pubblicazione: Milano : Bompiani, 2009
Descrizione fisica: 192 p. ; 17 cm
Collezione: PasSaggi Bompiani
Note Generali: Con i testi
Numeri: ISBN – 9788845263514
Bibliografia Nazionale – 2009-8435
Nomi: Camilleri, Andrea
Sciascia, Leonardo
Soggetti: Sciascia, Leonardo – Discorsi parlamentari – 1979-1983

Collegamenti utili per capire meglio il libro

Leonardo Sciascia

Il sito amici di Sciascia

Sciascia sul blog

Discutiamone insieme sul forum

434 lettura finita (19/V anno) – Il razzismo spiegato a mia figlia di Tahar Ben Jelluoun


Il razzismo spiegato a mia figlia di Tahar Ben Jelloun

Lettura di ottobre 2010

Direi che il titolo del libro è molto esplicativo. Agile, scritto semplicemente in forma dialogica, adatto, come dice lo stesso Jelluon, ai ragazzi di 8-14 anni. Ma anche noi adulti dovremmo riflettere su quanto scrive l’autore marocchino. Una eccellente lettura da fare ad alta voce in classe.

Voto: 8,5/10

Plus

Alla portata di tutti, breve, chiaro.

Minus

Nessuno.

Quale lettore?

Per ragazzi ed educatori. Ma non solo.

Incipit

Ho avuto l’idea di scrivere questo testo il 22 febbraio 1997 quando sono andato con mia figlia alla manifestazione contro il progetto di legge Debré sull’ingresso e sul soggiorno di stranieri in Francia.

L’Ite Missa est

Si dà testimonianza del rispetto per se stessi trattando gli altri con dignità..

Trama da wikipedia

Il tema di questo libro è il razzismo, che l’autore descrive passando attraverso molti argomenti che sono causa e conseguenza l’uno dell’altro. La storia si svolge come un dialogo tra l’autore e sua figlia di circa 10 anni con cui ha partecipato ad una manifestazione contro il razzismo che le ha fatto sorgere molte domande sul significato di questa parola. Così la ragazza pone al padre numerose domande concatenate le une alle altre per riuscire a chiarirsi il concetto di razzismo. Dalle domande, emerge come questo sentimento nasca da vari aspetti: dalla paura verso lo straniero, dall’ignoranza e dalla bestialità. Quest’ultima non è da intendersi in senso letterale, perché nessuno può permettersi di definire un essere umano una bestia, anche se ha commesso i peccati peggiori del mondo, ma nel senso che il razzista a volte non usa la ragione propria dell’uomo, ma si lascia portare dall’istinto verso sentimenti d’odio per ciò che non conosce e di cui ha paura.

Scheda del libro

Autore: Ben Jelloun, Tahar
Titolo: Il razzismo spiegato a mia figlia / Tahar Ben Jelloun ; traduzione di Egi Volterrani
Edizione: 44. ed
Pubblicazione: Milano : Bompiani, 2005
Descrizione fisica: 93 p. ; 17 cm
Collezione: PasSaggi Bompiani
Note Generali: In front.: nuova ed. accresciuta
In appendice: Cosa ne pensano ragazzi e insegnanti
Numeri:    ISBN – 88-452-4002-9
Nomi: Ben Jelloun , Tahar
Volterrani, Egi

Collegamenti utili per capire meglio il libro

L’autore

Il libro su wikipedia

Discutiamone insieme sul forum

426 lettura finita (11/V anno) – Le valchirie di Paulo Coelho


Le Valchirie di Paulo Coelho

Lettura di ottobre 2010

La battuta mi viene facile: ora capisco perchè è rimasto inedito fin dal 1992. Secondo me, poteva rimanere tale anche oggi. Non mi è piaciuto per niente: lento, noioso, surreale… insomma una vera delusione fin dall’inizio: prologo in prima persona, narrazione in terza. Ci sono volute 100 pagine per stabilizzarmi l’io narratore 🙂

Voto: 4/10

Plus

Nessuno.

Minus

Lento, noioso, surreale, poco interessante.

Quale lettore?

Per chi ha voglia di annoiarsi.

Incipit

J. e io ci incontrammo per cenare sulla spiaggia di Copacabana, a Rio de Janeneiro. Con tutta la gioia e l’entusiasmo di uno scrittore che stava per pubblicare il secondo libro, gli consegnai una copia de L’Alchimista.

L’Ite Missa est

E ci insegnerà a capire le stelle, gli angeli e i miracoli.

Trama

“Ci sarà una nuova guerra. A scontrarsi due eserciti: da una parte quanti credono ancora nei poteri nascosti in ciascuno di noi, e sanno che il prossimo passo della nostra evoluzione sarà proprio far crescere questi doni individuali; dall’altra parte coloro che credono che la vita sia irrimediabilmente destinata a finire.”

Il protagonista di Le Valchirie è un uomo che vuole cambiare la propria vita e seguire un sogno: recarsi nel deserto del Mojave per vedere il proprio Angelo custode e aprirsi, infine, alla conoscenza del mondo che lo circonda e di se stesso. Paulo sa che il deserto non è il luogo arido e vuoto che appare. Esso cela la possibilità di incontri nuovi e straordinari, come il maestro J. gli ha indicato. Al riparo dal chiasso del mondo, infatti, vi dimorano un giovane Maestro della Tradizione e un gruppo di donne guerriere, Le Valchirie, che percorrono il deserto in moto e che aiuteranno Paulo a portare a compimento la sua impresa. Ad accompagnare l’uomo, la sua compagna Chris che, con lui, condividerà questo cammino, insieme spirituale e reale, colmo di insidie. Un cammino che metterà a dura prova le loro convinzioni e il loro amore, li getterà nella reciproca incomprensione ma che indicherà loro, infine, la strada del vero Amore e della vera Conoscenza. Finalmente viene pubblicato anche in Italia uno dei libri più importanti di Paulo Coelho. Un romanzo misterioso e sorprendente che racconta, in forma narrativa, lo strabiliante percorso umano e spirituale dell’autore all’indomani della pubblicazione dell’ Alchimista.

Scheda del libro

Autore: Coelho, Paulo
Titolo: Le valchirie / Paulo Coelho ; traduzione di Rita Desti
Pubblicazione: Milano : Bompiani, 2010
Descrizione fisica: 202 p. ; 23 cm.
Collezione: I libri di Paulo Coelho
Titolo uniforme:     valkirias
Numeri:    ISBN – 9788845265808
Nomi: Coelho, Paulo
Desti, Rita
Classificazione:     869.3 – NARRATIVA PORTOGHESE

Collegamenti utili per capire meglio il libro

Il sito dell’autore

La biografia

Discutiamone insieme sul forum

407 lettura finita (70/IV anno) – Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupery


Bookmark and Share

Il piccolo principe di Saint-Exupery

Lettura di agosto 2010

Al termine, ho fatto una ricerca per capire se, dietro a quanto ho letto, ci fossero dei significati che non avevo colto. Nulla. E’ un libro, evidentemente, da affrontare con pochi schemi mentali ed apprezzarlo, così, nella sua semplicità. A me, lo dico sinceramente, non è piaciuto. O meglio, non mi ha trasmesso particolari emozioni. Era un mio mistero da lettore. Rimarrà tale.

Voto: 6/10

Plus

Semplice

Minus

Non mi ha trasmesso emozioni.

Quale lettore?

Decisamente giovane.

Incipit

Un tempo lontano quando avevo sei anni, in un libro delle foreste primordiali, intitolato Storie vissute della natura, vidi un magnifico disegno. Rappresentava un serpente boa nell’atto di inghiottire un animale.

L’Ite Missa est

Ma i grandi non capiranno mai che questo abbia grande importanza.

Trama

È la storia dell’incontro tra un aviatore, costretto da un guasto ad un atterraggio di fortuna nel deserto, e un ragazzino alquanto strano, che gli chiede di disegnargli una pecora. Il bambino viene dallo spazio e ha abbandonato il suo piccolo pianeta perchè si sentiva troppo solo lassù: unica sua compagna era una rosa. Un libro che si rivolge ai ragazzi e “a tutti i grandi che sono stati bambini ma non se lo ricordano più”, come dice lo stesso autore nella dedica del suo libro. Età di lettura: da 8 anni.

Scheda del libro

Autore: Saint-Exupery, Antoine : de <1900-1944>
Titolo: Il piccolo principe / Antoine de Saint-Exupery
Edizione: 18. ed
Pubblicazione: Milano : Tascabili Bompiani, 1988
Descrizione fisica: XVIII, 121 p. : ill. ; 19 cm.
Collezione: Tascabili Bompiani ; 1
Titolo uniforme:     petit prince.
Nomi: Saint-Exupery, Antoine : de <1900-1944>

Collegamenti utili per capire meglio il libro

Saint-Exupery

Il piccolo principe

Parliamone insieme sul forum

294 lettura finita (26/III anno) – Arsenio Lupin ladro gentiluomo di Maurice Le Blanc


Maurice Le Blanc

Maurice Le Blanc

Lettura del novembre 2008

Questo libro, di cui ignoravo del tutto l’esistenza, mi è passato, per caso, sotto il naso in biblioteca e subito mi ha incuriosito. “Lupin è, quindi, un personaggio letterario” mi son detto subito e subito ho cominciato a sfogliarlo e a leggerlo. 8 novelle che rappresentano la nascita del ladro più noto del mondo che io ho conosciuto solo attraverso la Tv. Lupin è un Scherlock Holmes al contrario, meticoloso, preciso, con grande intuizione e nell’ultimo racconto l’incontro scontro tra i due ha un primo abbozzo (Le Blanc chiama l’investigatore Herlock Sholmes). Il clichè mi sembra chiaro: Arsenio ruba e nel resto della novella spiega come ha fatto.

Voto: 8/10

Incipit
Strano viaggio! Eppure, era cominciato così bene. Personalmente, non ne avevo mai iniziato nessuno sotto i migliori auspici. Il Provence era un transatlantico moderno, veloce, accogliente, comadnadto dal più affabile degli uomini; e a bordo si ritrovava riunito il fior fiore della società; s’erano stabilite amicizie, organizzati divertimenti.

Contenuto

L’arresto di Arsenio Lupin (A bordo di un transatlantico Lupin sotto falso nome si fa arrestare dall’ispettore Ganimard)

Arsene Lupin in prigione (Nonostante sia sorvegliato giorno e notte Lupin deruba la collezione di quadri di un avaro possidente)

L’evasione di Arsenio Lupin (Lupin e i suoi complici organizzano la fuda del ladro usando raffinati stratagemmi)

La collana della regina (Lupin ruba, restituisce e aiuta una famiglia in difficoltà)

Il sette di cuori (Una cassaforte impenetrabile, una serie di morti misteriose)

La cassaforte della signora Imbert (Lupin è ingannato da una famiglia di truffatori)

La perla nera (Qualcuno precede Lupin in un efferata rapina. Il ladro smaschera il vero colpevole).

Herlock Sholmes arriva troppo tardi (Arsenio e Herlock si incontrano per la prima volta. E’ come vedere una fotografia e il suo negativo)

Scheda del libro
Autore: Leblanc, Maurice <1864-1941>
Titolo: Arsenio Lupin ladro gentiluomo / Maurice Leblanc
Pubblicazione: Milano : Tascabili Bompiani, 1977
Descrizione fisica: 139 p. ; 18 cm
Collezione: Tascabili Bompiani ; 45
Note Generali: Trad. di D. Cinti
Numeri: Bibliografia Nazionale – 793544
Nomi: Leblanc, Maurice <1864-1941>
Altri titoli collegati: [Titolo originale] Arsene Lupin, gentleman-cambrioleur
Classificazione: 843.9 – NARRATIVA FRANCESE. 1900-

Collegamenti utili per capire meglio il libro

Arsenio Lupin

Maurice Le Blanc

Discutiamone insieme sul forum