498 lettura finita (71/V anno) – La bocca del lupo di Remigio Zena


La bocca del lupo di Remigio Zena

Lettura di settembre 2011

Dopo, nell’ordine, Fogazzaro e Manzoni, Remigio Zena s’inserisce al terzo posto dei miei autori classici preferiti. Verista, ma molto diverso dal Verga, scrive in maniera brillante, elegante, erudita e allo stesso tempo popolare. Un miscuglio perfetto che rende La bocca del Lupo un libro da…

Voto:  10/10 con meritatissima lode.

Incipit

Il meglio, nelle cose proibite dal governo, è di non mischiarcisi mai; per esempio, a forza di suppliche e raccomandazioni, una mattina finalmente il re fece alla Bricicca la grazia dei tre o quattro mesi che le restavano ancora…

Ite missa est

… va a cercarla dalla Signora Barbara, in via Fieschi.

Plus

Dalla prima all’ultima parola.

Minus

Nulla. E’ Perfetto.

Quale lettore

Chiunque voglia scrivere bene deve passare da questo romanzo.

Trama

“La bocca del lupo” è il capolavoro di Remigio Zena, pseudonimo del nobile torinese Gaspare Invrea, genovese d’adozione, che in questo libro cantò la città ligure descrivendola in tutti i suoi aspetti. Incentrata intorno alla figura di Bricicca, che si arrangia a vivere gestendo un lotto clandestino e una rivendita di frutta e verdura, e delle sue figlie, la storia supera i confini veristi.

Scheda del libro

Autore: Zena, Remigio
Titolo:    La bocca del lupo / Remigio Zena
Pubblicazione:    Milano : Baldini & Castoldi, [2003]
Descrizione fisica: 251 p. ; 19 cm.
Collezione: I nani classici ; 13
Numeri:    ISBN – 88-8490-109-X

Collegamenti utili per capire meglio il libro

Remigio Zena

Le mie letture preferite

Discutiamone insieme sul forum

362 lettura finita (25/IV anno) – Alpinisti ciabattoni di Achille Giovanni Cagna


Alpinisti ciabattoni di A.G. Cagna

Lettura di maggio 2010

Non è un capolavoro, non è J.K. Jerome, ma mi ha divertito ugualmente. Le peripezie dei Gibella mi hanno strappato più di un sorriso. Cagna è un Camilleri lombardo. Mischia italiano e dialetto italianizzato che è un piacere. Sembra ci tenga di più alla sonorità del testo che alla grammatica: interessante.

Voto: 8,5/10

Incipit

Caltignaga! Caltignaga! Chi scende? Sor Gaudenzio sporse il capo dallo sportello, ma il treno si era già rimesso in moto, e vide solo il campanile del villaggio fuggente come un disperato in mezzo ad un campo di meliga.

Trama

Un’opera divertente di uno scrittore da tempo sepolto nell’oblio delle biblioteche. Per le esilaranti disavventure ‘turistiche’ dei due protagonisti, che sembrano anticipare i guai dei vacanzieri di massa attuali, il romanzo ricostruisce con amabile ironia e sorprendente inventiva stilistica, un universo piccolo borghese oggi in via di estinzione.

Scheda del libro

Autore: Cagna, Achille Giovanni
Titolo: Alpinisti ciabattoni / Achille Giovanni Cagna
Pubblicazione: Milano : Baldini & Castoldi, \2000!
Descrizione fisica: XIII, 176 p. ; 19 cm.
Collezione:   nani classici ; 8
Numeri: ISBN – 88-8089-973-2
Bibliografia Nazionale – 2001-1929
Nomi: Cagna, Achille Giovanni
Classificazione:     853.8 – NARRATIVA ITALIANA, 1859-1899

Collegamenti utili per capire meglio il libro

Achille Giovanni Cagna

Discutiamone insieme sul forum