Il cattolico, il cristianissimo, il Papa e… la guerra


madama di celan

A sollecitare un titolo tanto paradossale è la lettura in corso della “Madama di Celan: storia milanese del XVI secolo narrata da Pier Ambrogio Curti”, stampata coi tipi di Francesco Manini a Milano nel 1858.

La vicenda, che racconta la vita milanese e lombarda sotto il dominio spagnolo, è ambientata nel 1526, ovvero subito dopo la celebre battaglia di Pavia ove Carlo V, il Cattolico, vinse Francesco I, il Cristianissimo, in cruente battaglia. Il Papa, Clemente VII, nel frattempo, preoccupato per lo strapotere spagnolo si fece promotore della lega di Cognac per affrontare gli Asburgo…

Insomma, l’evangelico “A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l’altra” di Luca, in quel remoto anno, non trovò fortuna.

Prevalse, piuttosto, quel versetto del Deuteronomio che recita: “il Signore vostro Dio cammina con voi per combattere per voi contro i vostri nemici e per salvarvi”.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...