L’amore? Una porta inghirlandata di fiori, ma…


Piero Pollaiuolo - ritratto di Galeazzo Maria Sforza il protagonista della vicenda

Piero Pollaiuolo – ritratto di Galeazzo Maria Sforza il protagonista della vicenda

L’aforisma, se così vogliam chiamarlo, è di Luigi Capranica ne La contessa di Melzo, opera letteraria della seconda metà dell’Ottocento. Nel capitolo XIV del libro I scrive:

Era sentimento nuovo per lei, ne ignorava l’importanza, le gioie, i dolori che possono esserne conseguenza, tutte le grazie che lo ingemmano, tutti gli artifizii che lo profanano. Era una porta inghirlandata di fiori, nella quale entrava sorridente, senza curarsi di sapere se conducesse ad un giardino o al camposanto.

Che dire? Immagine assai efficacie.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...