[LIBRI] Un click per diventare “GRANDI”


NOEAP

Per i piccoli editori indipendenti, e con essi gli autori che pubblicano con loro (anch’io faccio parte di questa schiera di coraggiosi), prendere a spallate il muro della distribuzione libraria è impresa ardua. Se poi aggiungiamo che il piccolo editore indipendente decide di essere un editore NO EAP (cioè non chiede un centesimo per pubblicarti il testo e si accolla di conseguenza tutte le spese), la contesa con il mondo del libro diventa quasi impossibile. Le condizione poste dal mercato sono pesanti: sconti sul prezzo di copertina che sfiorano il 60% (ecco perché i libri nei webstore e nei supermercati li trovate scontati ancora prima che escano), il conto vendita, il rischio di trovarsi una montagna di resi e pagamenti a 180 giorni; magari ottenendo in cambio, per i propri titoli, nemmeno una spinta per arrivare in libreria.

Un libro se non sta in vetrina non si vende e vende pochissimo on line, se per averlo ci vogliono 3 settimane…

Noi però crediamo nella qualità delle nostre opere e non ci arrendiamo. Vi chiediamo, quindi, un aiuto per scavalcare (sfondare è impensabile) quell’enorme baluardo che si chiama distribuzione. Infatti se un titolo diventa “popolare”, si mette in moto un sistema virtuoso di richieste che permette di vincere l’ostacolo più grande di cui ho appena scritto.

Come fare? Vi chiediamo un semplice click del vostro mouse (in verità sono due): prima sull’immagine che trovate qui sotto e, poi, sul mi piace.

IL CANE DEL SANTO di Gabriele Prinelli | Promuovi anche tu la tua Pagina

Grazie a tutti gli amici del QUADERNO che vorranno darci una mano.

***

cane_del_santo_copertina

Sul piccolo borgo di Riozzo, il vento pare sollevare un’immensa nuvola di polvere. Sul villaggio, in realtà, si sono abbattuti contemporaneamente ben tre accadimenti infausti: la chiesa di Santa Maria della Sorgente è crollata sotto il gravame degli anni, i due borghigiani più avvenenti del luogo vi sono rimasti sepolti, e la fonte miracolosa del Riozzello, meta di pellegrinaggio e fonte di ricchezza per la popolazione, si è completamente prosciugata. Rimosse le macerie, dei corpi del bel don Gianni e dell’affascinante Lia, la prostituta più richiesta dell’intero circondario, non si trova alcuna traccia. Si dice che lui le abbia toccato il cuore, e in conseguenza di ciò entrambi sono ascesi al Paradiso…
Allora, per risollevare le sorti dello sfortunato abitato, i nobili possidenti del paese, i cugini e rivali Pietro e Paolo, decidono, ciascuno per propria convenienza, di ricostruire il sacro tempio e di ripristinare la prodigiosa polla. Il destino, tuttavia, sembra voler osteggiare i loro lodevoli propositi…

Gabriele Prinelli nasce nel 1972. Frequentate le scuole magistrali, consegue dapprima il diploma in flauto traverso, poi la laurea in musicologia. Dopo un’esperienza lavorativa come organizzatore di eventi culturali, dal 2000 è bibliotecario.
Per carattere, mal sopporta la città ed è nostalgico della vita di campagna. Trascorre molte ore della giornata in compagnia dei libri, e ha una predilezione particolare per la letteratura italiana di fine Ottocento e di inizio Novecento.
Ha anche una vita virtuale: gestisce il blog “Quaderno di un bibliotecario” e ha fondato uno dei più importanti forum d’Italia dedicato ai libri.
Ha pubblicato i romanzi: La mano dell’organista, 2009 – Avanti e indietro, 2011 – Il generale alla fermata del tram, 2013.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...