541 lettura – Arabella di Emilio De Marchi


Arabella

Finalmente un romanzo ambientato nel sud milanese, precisamente tra Chiaravalle, Rogoredo e San Donato. Scrivo “finalmente” perché il territorio a meridione della grande città, non è mai stato un soggetto prediletto per gli artisti, che accusavano la Bassa di essere… noiosa. Pubblicato a puntate sul Corriere della Sera nel 1892, ha tutte le caratteristiche del feuilleton di gusto scapigliato. E’ stato molto piacevole leggere le descrizioni della mia terra, oggi quasi interamente urbanizzata, e a quel tempo campagna sconfinata.

Voto: 8/9

TRAMA

“Arabella” (1892) è il secondo titolo di un ciclo che, aperto con il “Demetrio Pianelli”, proseguì con “Giacomo l’idealista (1897), ma che non fu mai concluso secondo il progetto dell’autore.
Arabella è la nipote di Demetrio Pianelli, e come suo zio tutto sacrifica al senso del dovere. Ella accetta di sposare il giovane e scioperato Lorenzo Maccagno per salvare dalla rovina la famiglia del suo patrigno e si trova implicata senza colpa alcuna in un’infame truffa di suo suocero Tognino. Disperata, Arabella finisce con l’ammalarsi e muore.
Il romanzo segue la scuola verista e naturalista, presentando interessanti pagine di ricostruzione dell’ambiente milanese piccolo-borghese.

INCIPIT
Milano, la grande città del fracasso, dopo aver mandato a casa l’ultimo ubbriaco, si sprofondò nel silenzio grave delle piccole ore di notte. A San Lorenzo sonarono due tocchi languidi, rotti dalla neve, che cadeva a fiocchi larghi. Il Berretta, buttato l’ultimo pezzo di legno sul caminetto,fregandosi in fretta i ginocchi, brontolò in fondo alla gola: “Basta, finirà anche questa.”

L’AUTORE

Di famiglia di modeste condizioni e orfano di padre, riuscì a laurearsi in Lettere nel 1874 nell’allora Accademia Scientifico Letteraria di Milano, poi divenuta l’Università degli studi di Milano. Dell’accademia divenne in seguito segretario e libero docente di Stilistica. Frequentò il mondo letterario milanese dominato in quel momento dalla Scapigliatura. CONTINUA

SCHEDA DEL LIBRO

Autore principale: De Marchi, Emilio <1851-1901>
Titolo: Arabella / Emilio De Marchi ; introduzione di Gilberto Finzi
Pubblicazione: Milano : A. Mondadori, 1980
Descrizione fisica: 374 p. ; 19 cm.
Collezione: Oscar narrativa ; 257

LA SERIE TV

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...