Salviamo la Ruffilli – 5… ancora in pericolo


Per ricostruire la vicenda:

Per la biblioteca Ruffilli di Bologna si preannuncia un 2012 ancora incerto. Pubblico di seguito una lettera-appello sottoscritta da firme prestigiose. La stesura della missiva è a cura del comitto “Noi della Ruffilli”.

IN DIFESA DELLA BIBLIOTECA RUFFILLI
Dal Manifesto UNESCO sulle Biblioteche pubbliche:
“La libertà, il benessere e lo sviluppo della società e degli individui sono valori umani fondamentali. Essi potranno essere raggiunti solo attraverso la capacità di cittadini ben informati di esercitare i loro diritti democratici e di giocare un ruolo attivo nella società […]. La biblioteca pubblica, via di accesso locale alla conoscenza, costituisce una condizione essenziale per l’apprendimento permanente, l’indipendenza nelle decisioni, lo sviluppo culturale dell’individuo e dei gruppi sociali” L’Assessore alla Cultura e il Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Istituzione Biblioteche di Bologna hanno pubblicamente espresso la volontà di riorganizzare il sistema bibliotecario cittadino, in particolare le biblioteche situate nei quartiere, a favore del potenziamento di Sala Borsa iniziando dalla biblioteca Ruffilli. In data 12/10/2011 il Consiglio del Quartiere San Vitale, con un ordine del giorno approvato
all’unanimità, si è espresso a sostegno della biblioteca Ruffilli, evidenziandone l’importanza come punto di riferimento per i cittadini. Gli accessi e i prestiti librari, significativamente aumentati negli ultimi anni, sono collegati alla promozione alla lettura e alla valorizzazione del patrimonio. La biblioteca Ruffilli è diventata – grazie alla presenza dei bibliotecari, intermediari attivi tra gli
utenti, le risorse documentali e l’Amministrazione comunale, e alla collaborazione dell’associazione Vicolo Stretto – un centro fondamentale di coesione sociale, di inclusione, un laboratorio sperimentale di incontro e scambio culturale per i cittadini del territorio e per le numerosissime associazioni che vi operano, un luogo virtuoso dove si contrasta la recessione sociale, l’imbarbarimento e l’impoverimento della cultura.
Per quanto le risorse della rete che si renderanno disponibili al pubblico, favorendo dunque una tipologia di accesso comunque privato e solitario alla lettura, siano preziose per la formazione, la compresenza fisica, all’interno di un luogo pubblico dedicato, delle persone, gli incontri intergenerazionali, lo scambio di idee, le sorprese informative e cognitive sono un patrimonio
qualitativamente superiore ad ogni esperienza singola e separata. La storia della biblioteca Ruffilli è una testimonianza concreta della capacità di impulso effettivo alla cittadinanza matura, generato peraltro dalla buona politica gestionale e culturale fin qui espressa dall’Amministrazione comunale, cui riteniamo non sia ragionevole rinunciare.
Chiediamo pertanto all’Amministrazione comunale che la biblioteca Ruffilli sia valorizzata nel suo ruolo di contatto e formazione culturale, mantenendone l’attuale importante e indispensabile gestione pubblica.

  • Antonio Bagnoli
  • Alessandro Bergonzoni
  • Stefano Bonaga
  • Alessandro Castellari
  • Pier Luigi Cervellati
  • Lucio Dalla
  • Andrea Emiliani
  • Antonio Faeti
  • Guido Ferrarini
  • Giovanna Grignaffini
  • Vito Mancuso
  • Giacomo Manzoli
  • Ivano Marescotti
  • Carlo Mauro
  • Luciano Nanni
  • Grazia Verasani

——————————————————————-

Il Cane del santo di Gabriele Prinelli
Romanzo E-book completamente gratuito (pdf, epub e mobi)
Clicca qui per scaricare il libro digitale per il tuo e-reader
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...