Il “supon di morti”


Oggi mi do alla tradizione culinaria delle mie parti 🙂

Vigilia del 2 novembre. Cosa si mangiava un tempo? Il Supon di morti, ovvero la zuppa fatta così:

  • 350 gr di fagioli,
  • un chilo di polpa di maiale e qualche osso,
  • salvia,
  • rosmarino,
  • cipolla bionda,
  • tre coste di sedano,
  • due carote grosse,
  • sale

La minestra dei morti è fatta con i fagioli lessati senza sale per tre ore dopo essere stati a bagno per 48 ore. Volendo a parte si cuoce la polpa di maiale, con qualche osso, salvia, rosmarino, cipolla bionda, carote e sedano affettati e sale. Quando tutto è cotto, si unisce in una sola pentola, e si lascia sobbollire ancora per mezz’ora. I fagioli si mangiano in brodo come minestra; la carne si mangia come secondo, con cetriolini, peperoncini e cipolline sott’aceto.

La nonna cucinava anche tutto insieme (quindi senza separare le cotture) dalla mattina alle otto alle 12,30…

Buon appetito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...