Il primo libro stampato in Italia?


Il De civitate Dei di Sant'Agostino

Questa curiosità me l’ha tolta un articolo riportato nella rassegna stampa della Biblioteca Nazionale di Napoli che mi è stata gentilmente spedita per posta elettronica (un dono inatteso e davvero gradito).

Sono tre i libri stampati che, pochi anni dopo la Bibbia di Gutenberg, si contendono la primogenitura in Italia. Infatti da Magonza la tecnica del torchio  a caratteri mobili si diffuse presto in Europoa giungendo a Subiaco nelle mani dei prototipografi Sweynheym e Pannartz che appunto pubblicarono i primi libri con la nuova e rivoluzionaria tecnica.

Del primo gruppo di opere a stampa italiane fanno parte:

  • «De civitate Dei» di Sant’Agostino
  • «il De oratore» di Cicerone
  • «Opere» di Lattanzio

Il Sant’Agostino, in particolare, è al centro di alcune notizie (sconfortanti come al solito) pubblicate sui giornali dei primi di aprile. Infatti leggiamo che “il prezioso incunabolo è conservato nella Biblioteca della Società Napoletana di Storia Patria, in una delle torri di Castel Nuovo, che, in tempi ordinari non ha la sorveglianza necessaria per predisporre mostre né personale sufficiente per portare a termine l’indispensabile catalogazione. Ma questi non sono tempi ordinari per la gloriosa deputazione napoletana che, nonostante il secondo posto nel sondaggio «Abbracciamo la cultura» (quasi ventimila voti nell’iniziativa di Legambiente e Corriere) e una capillare campagna di sensibilizzazione, ha appena incassato due secchi «no» alla richiesta di fondi fondamentali per la sua sopravvivenza.” (La citazione è dall’articolo di Natascia Festa riportata dalla suddetta rassegna stampa).

E tanto per rincarare la dose ecco cosa si legge oggi sulla home page del sito della Società Napoletana di Storia Patria di Napoli (http://www.storiapatrianapoli.it/): A partire dal 1° febbraio 2011, a causa delle gravissime condizioni finanziarie della Società, ci sono state alcune modifiche nell’erogazione dei servizi, nonché negli orari di apertura della Sala di lettura: Lunedì 14:00 – 19:00; Martedì 09:30 – 15:00; Mercoledì 09:00 – 18:00; Giovedì09:30 – 14:00.

Nella Sezione Moduli troverete una comunicazione ai Soci ed Utenti (Novità_Soci_SNSP_2011 ) che riassume le principali misure adottate per fronteggiare la crisi in atto.

Continua ad essere inaccessibile la collezione Stampe e Disegni, a causa di una grave perdita di acqua piovana dal soffitto della Torre dove è conservata.

Aggiungo infine un mio auspicio: confido che il nuovo sindaco si prenda immediatamente a cuore questa penosa situazione per la cultura non solo napoletana, ma dell’intera nazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...