409 lettura finita (72/IV anno) – I dolori del giovane Werther di Wolfang Goethe


Bookmark and Share

I dolori del giovane Werther di Wolfang Goethe

Lettura di agosto 2010

La mia solidarietà va tutta al povero Guglielmo (per quanto potesse non esistere) corrispondente del giovane Werther. Sarà anche l’opera principe (in quanto prima) del sentire romantico, ma è proprio pesante. Lotte e Albert, poi, non hanno nessuna pietà del loro amico. Solo lui, alla fine, gli pare poco conveniente l’amicizia della moglie… L’ho riletto dopo la pessima esperienza scolastica. Pessima fu, pessima rimase. Altri tempi, altri orizzonti culturali. Un’opera del genere, fosse di una autore contemporaneo?

Voto: 4/10

Plus

L’importanza storica dell’opera

Minus

Quasi tutto. Davvero greve.

Quale lettore?

Un lettore coraggioso e propenso alle storie davvero tragiche.

Incipit

Come sono contento d’esser partito! carissimo amico, cosa è mai il cuore dell’uomo? lasciare te che amo, dal quale ero inseparabile, ed essere lieto! So che tu mi perdonerai.

L’Ite Missa est

Alcuni artigiani portarono il morto, nessun prete lo accompagnò.

Trama da wikipedia

Werther, giovane artista, si rifugia in campagna e incomincia a conoscere i luoghi e a stringere contatti occasionali con la gente del posto. Ad un ballo incontra Lotte, una giovane di animo nobile, fidanzata con Albert, un uomo riflessivo e razionale, quasi l’opposto di Werther, emotivo e passionale. Nel momento dell’incontro tra Werther e Lotte, Albert è lontano da casa e ciò consente a Werther di frequentare assiduamente Lotte. La bellezza della ragazza e il clima affettivo che lei riesce a creare intorno a sé colpiscono profondamente l’animo artistico di Werther che finisce per innamorarsene follemente. Consapevole che si tratta di un amore proibito e non corrisposto, al ritorno di Albert, che gli dimostra peraltro rispetto e cordialità, Werther decide di andarsene da quel luogo al seguito di un ambasciatore. Cerca di soffocare i suoi sentimenti per Lotte rivolgendosi ad altre figure femminili (la signorina B.), ma l’ambiente meschino e perbenista con cui viene a contatto lo rendono sempre più insofferente verso il suo incarico, e, date le dimissioni, ritorna a Wahlheim dove nel frattempo Lotte si è sposata con Albert. La passione amorosa per Lotte non è più contenibile, il cuore di Werther è straziato, il giovane non riesce più a reprimere il suo sentimento, Lotte ne ha paura e lo allontana chiedendogli di non farle più visita prima della vigilia di Natale. Senza l’amata, Werther non riesce a concepire più alcun futuro e comincia ad insinuarsi in lui l’idea del suicidio. Una sera, trasgredendo al comando e approfittando dell’assenza di Albert, Werther fa visita a Lotte e le legge dei versi da “I canti di Ossian” (opera chiave del Romanticismo) e, lasciandosi prendere dalla passione, la bacia. Lotte sente che sta per cedere a quell’amore travolgente e con fatica lo respinge. Werther, dopo averle scritto un’ultima lettera appassionata, attua il suo progetto di suicidio sparandosi un colpo alla testa.
Scheda del libro
Autore: Goethe, Johann Wolfgang : von
Titolo: I dolori del giovane Werther / Johann Wolfgang Goethe ; introduzione di Franco Fortini ; traduzione di Aldo Busi
Edizione: 26. ed
Pubblicazione: Milano : Garzanti, 2008
Descrizione fisica: XXIV, 121 p. ; 18 cm.
Collezione: I Garzanti. I grandi libri ; 6
Numeri:    ISBN – 9788811360063
Nomi: Goethe , Johann Wolfgang : von
Fortini, Franco <1917-1994>
Busi, Aldo
Altri titoli collegati: [Titolo originale] Die Leiden des jungen Werther, Die Wahlverwandtschaften

Collegamenti utili per capire meglio il libro

W. Goethe

Il Werther su Wikipedia

Parliamone insieme sul forum

Annunci

2 thoughts on “409 lettura finita (72/IV anno) – I dolori del giovane Werther di Wolfang Goethe

  1. No, ti prego, non distruggermi così questo libro. Ti assicuro che letto in un certo modo è magnifico. Forse una lettura solitaria non è in grado di tirar fuori la grandezza insita in questa opera d’arte. Io l’ho studiato due anni fa all’università, con la prof. che ne deva le spiegazioni necessarie per una successiva lettura personale. Ti giuro che ho pianto. E ti giuro che Wilhelm lo avrei invece preso a calci in culo anche da morto.
    Semplicemente un punto di vista differente?
    Sono convinto che in realtà la grandezza di questo testo stia prorio in questo:
    un libro che riesce a creare opinioni così contrastanti non può che contenere grandi cose.
    So che non ti ho convinto, ma tra lettori ci capiamo:
    un libro che appassiona non può che essere difeso.
    Marco D.V.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...