293 lettura finita (25/III anno) – La valle dei cavalieri di Raffaele Crovi


La valle dei cavalieri di Raffaele Corvi

La valle dei cavalieri di Raffaele Corvi

Lettura del novembre 2008

Un affresco bellissimo dell’Appenino reggiano dalla fine dell’ottocente fino agli anni ottanta del secolo scorso, attraverso gli occhi e il ricordo di un novantenne protagonista della vita politica italiana del dopoguerra. Una terra rossa reinterpretata con lo sguardo di un democristiano.  Per chi, come me, è innamorato della sua terra un libro, scritto con la finezza e maestria del grande narratore, da tenere sullo scaffale ricco di spunti, usi e costumi di un tempo andato. Premio Campiello nel 1993. Lettura consigliata.

Voto: 9/10

Incipit
Sono nato orfano, ma ho molti rappori di parentela: li ho con i familiari diretti o acquisiti, ma sento che mi sono parenti anche gli amici o i paesani, e il paesaggio e il clima e gli animali dei luoghi dove sono cresciuto.

Trama. Attenzione: di seguito viene rivelata, del tutto o in parte, la trama dell’opera
Quasi un secolo di storia italiana, dal disastro coloniale di Dogali, nel 1887, al terrorismo degli anni di piombo: è questo l’arco di tempo in cui si snoda la vita di Lino Lodi. La terra dei monti e colline, di campi e boschi in cui Lino affonda saldamente le proprie radici è quello spicchio d’Appennino, in provincia di Reggio Emilia, che scende dall’eremo di Bismantova al fiume Enza, in cui si sono incrociati nei secoli i cavalieri di Matilde di Canossa, mercanti, barocciai, contadini, artigiani, tutti uomini animati da un forte sentimento della vita, dalla voglia di conoscere e di cambiare. Figlio di Mezzadro, Lino è via via garzone in Lunigiana, boscaiolo, mediatore di bestiame, infermiere durante la Grande Guerra, maestro elementare, partigiano, poi deputato, ma sempre con il gusto della concretezza e la passione per la fantasia.

Scheda del libro
Autore: Crovi, Raffaele
Titolo: La valle dei cavalieri : romanzo / Raffaele Crovi
Edizione: 3. ed
Pubblicazione: Milano : A. Mondadori, 1993
Descrizione fisica: 311 p. ; 22 cm.
Collezione: Scrittori italiani
Numeri: ISBN – 88-04-36776-8
Nomi: Crovi , Raffaele

Ex Libro

Viaggiavamo con la Balilla che avevo comprato nel 1933. Io guidavo, allora, con piacere. Ora faccio uso dell’auto il meno possibile: e mi fa ridere la samnia con cui tutti scarrozzano nelle ore diurne e notturne, nei giorni di lavoro e di festa, per le strade di città e di campagna; c’è chi usa l’auto per andarwe a fare la spesa, per recarsi al bar o per raggiungere un vespasiano; l’auto non è più uno strumento di mobilità e comunicazione, ma un vestito, una tuta, una divisa: la divisa dei forzati della velocità. Cap. 48.

Collegamenti utili per capire meglio il libro

Raffaele Crovi

Nota dell’autore sul libro

Discutiamone insieme sul forum

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...