286 lettura finita (18/III anno) – La città delle dame di Christine de Pizan


Lettura del Novembre 2008

Un testo vecchio di 600 anni e di un’attualità straordinaria. Christine de Pizan è una femminista ante litteram, dove per femminista intendo la donna che dà il giusto peso alla posizione che la donna dovrebbe occupare nella società. I diritti di cui parla sono diritti elementari che, purtroppo, anche oggi non si realizzano nella condizione femminile. Per l’epoca in cui scrive è una vera profetessa. Una donna illuminata in un’epoca per certi vesti oscuri.

Voto: 9/10

Incipit
Un giorno mentre ero seduta nella mia stanza, come sempre concentrata nello studio delle lettere, attività consueta della mia vita, e con intorno a me numerosi volumi di differenti materie, a quell’ora ormai stanca per aver studiato a lungo il difficile pensiero di diversi autori, distolsi lo sguardo dal mio libro pensando per una volta di tralasciare le questioni sottili per dilettarmi nella lettura di qualche poesia.

Trama. Attenzione: di seguito viene rivelata, del tutto o in parte, la trama dell’opera
Scritto nei mesi invernali tra il 1404 e il 1405, il Livre de la Cité des Dames (la Città delle Dame) è probabilmente l’opera più famosa di Christine de Pizan. Venne scritto in risposta ai libri di Giovanni Boccaccio (De mulieribus claris, Sulle donne famose) e del filosofo Mateolo, nonché di altri testi misogini e chiaramente avversi alla condizione femminile, intrisa secondo loro solo di dubbio, malinconia e intemperanza.
…Sembrano tutti parlare con la stessa bocca, tutti d’accordo nella medesima conclusione, che il comportamento delle donne è incline ad ogni tipo di vizio…
Pizan presenta invece una società utopica e allegorica in cui la parola dama indica una donna non di sangue nobile, ma di spirito nobile. Nella città fortificata e costruita secondo le indicazioni di Ragione, Rettitudine e Giustizia, la Pizan racchiude un elevato numero di sante, eroine, poetesse, scienziate, regine etc che offrono un esempio dell’enorme, creativo e indispensabile potenziale che le donne possono offrire alla società.
Tra le altre Semiramide e Didone, fondatrici di Babilonia e Cartagine, l’eroina Griselda, Lucrezia che si suicidò dopo lo stupro e che offre lo spunto per emettere una legge giusta e santa che condanna a morte gli stupratori, Pentesilea che si oppone alla barbarie etc.
Centrale nella Città delle Dame è poi il tema della educazione femminile, che Christine de Pizan avvertiva come fondamentale. L’impossibilità infatti di imparare, unita all’isolamento tra le mura domestiche, avevano causato la presunta inferiorità femminile e la sua assenza dalla scena culturale. Ma è una inferiorità di tipo culturale e non naturale, come si desume dai vari esempi che porta la scrittrice (Saffo, Proba, Novella, Ortensia e altre), visto che “…una donna intelligente riesce a far di tutto”, e anzi gli uomini “…ne sarebbero molto irritati se una donna ne sapesse più di loro”.
Ispirato chiaramente a La città di Dio di Sant’Agostino, di agevole lettura nonostante l’evidente alto livello nozionistico e culturale, La Città delle Dame resta ancora oggi, per i temi e la passione che traspare dal testo, un libro attualissimo e affascinante.
…Sono certa che quest’opera farà chiacchierare a lungo i maldicenti… da Wikipedia

Scheda del libro
Autore: Christine : de Pisan
Titolo: La citta delle dame / Christine de Pizan ; a cura di Patrizia Caraffi ; edizione di Earl Jeffrey Richards ; versione ridotta a cura di Matteo Luteriani
Pubblicazione: Milano ; Trento : Luni, [1999]
Descrizione fisica: 96 p. ; 18 cm
Collezione: Biblioteca medievale ; 2
Note Generali: Allegato al n. 6/99 di Medioevo
Numeri: ISBN – 88-7984-048-7
Nomi: Christine : de Pisan
Richards, Earl Jeffrey
Caraffi, Patrizia
Luteriani, Matteo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...