267 lettura finita (137/II anno) – Il segno dei quattro di Conan Doyle


Lettura del settembre 2008

Libro ricco di ingredienti letterari dell’ottocento: il gusto per l’esotico, una certa ricerca del gotico con creature primordiali e malvagie, l’esaltazione della ragione e della scienza… insomma un romanzo somma delle correnti letterarie dell’epoca. Holmes non dà al lettore molta scelta: ragiona tanto bene e precisamente… C’è poco da pensare per chi legge, ma lo si deve solo seguire nell’avventura.

Voto: 7/10

Incipit

Sherlock Holmes prese il suo flacone dall’angolo della mensola del caminetto e la sua siringa ipodermica da un elegante astuccio di marocchino. Con le dita allungate e nervose infilò l’ago sottile e arrotolò la manica sinistra della camicia.

Trama. Attenzione: di seguito viene rivelata, del tutto o in parte, la trama dell’opera
La storia si apre con la visita della signorina Mary Mortsan. Ella racconta all’investigatore della sua storia e della storia del padre. Quest’ultimo, durante uno dei suoi viaggi trova un grandissimo tesoro. Pochi mesi addietro egli dice alla figlia che sarebbe tornato ma non si ebbero più notizie di lui. In cambio ogni mese la ragazza riceveva una preziosissima perla. La signorina Mortsan si è recata da Holmes perché il donatore delle perle l’aveva invitata a casa sua per parlarle. L’investigatore e l’aiutante Watson si recano insieme alla signorina. Vengono ricevuti dal Signor Thaddeus Sholto. Il padre di questi era amico del padre di Mary. Essi avevano trovato il tesoro ma involontariamente il padre di Sholto aveva ucciso il Signor Mortsan. Così quando morì anche il padre di Sholto i due figli si spartirono il bottino ed egli decise di regalare le perle alla ragazza. Vi erano però vari misteri dietro a quel tesoro. Infatti il padre di Sholto aveva una grandissima paura verso gli uomini con una gamba sola ed il giorno della sua morte era arrivata una strana lettera firmata “il segno dei quattro”. La sera stessa della visita a Thaddeus, Holmes, la ragazza, lo stesso Sholto e Watson si recano alla casa del fratello di Sholto che aveva ritrovato il tesoro nascosto dal padre. Li aspetta però una brutta sorpresa: egli era stato assassinato in camera sua e gli era stato sottratto il tesoro. Era morto a causa di una freccia intinta nel veleno. Sul luogo vi sono ben pochi indizi: primo fra tutti sono delle impronte di indigeno lasciate su tutto il pavimento. In seguito scopre un’impronta di una gamba di legno. Quindi vi erano stati ben 2 assassini! Scherlock Holmes segue le tracce dell’indigeno ma non serve a nulla. Infatti egli era già scappato con una nave. In breve tempo Holmes scopre gli assassini ma non riesce a comprendere il movente. A seguito di numerosi inseguimenti riesce ad arrestare l’uomo dalla gamba di legno e l’indigeno. Prima di essere arrestati, i due uomini lanciano in mare il bottino. L’uomo dalla gamba di legno racconta in seguito che il tesoro gli spettava poiché era stato lui insieme ad altri tre suoi compagni a trovarlo e portarlo nel suo paese dopo tante fatiche. Era quindi quello il segno dei quattro. Quattro erano gli uomini che avevano trovato il tesoro. In seguito il padre di Mary e Sholto rubarono il tesoro e l’uomo dalla gamba di legno voleva riprenderselo a tutti i costi. Dice infine che non era sua intenzione uccidere il fratello di Sholto ma il suo amico indigeno l’aveva assassinato senza pietà. Da wikipedia.

Scheda del libro
Autore: Doyle, Arthur Conan
Titolo: Il segno dei quattro / Arthur Conan Doyle ; traduzione di Maria Gallone
Pubblicazione: Milano : Oscar Mondadori, stampa 2005
Descrizione fisica: 139 p. ; 20 cm.
Collezione: Oscar narrativa ; 1863
Numeri: ISBN – 88-04-54318-3
Nomi: Doyle, Arthur Conan
Gallone, Maria
Altri titoli collegati: [Titolo originale] The sign of four.
Classificazione:     823.912 – NARRATIVA INGLESE. 1900-1945

Collegamenti utili per capire meglio il libro

Holmes sul blog

Conan Doyle

Sherlock Holmes

Discutiamone insieme sul forum

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...