163 lettura finita (33/II anno) – Maigret al night club di George Simenon


Maigret al Picratt's di George Simenon

Inizio lettura 2 dicembre 2007 – Termine lettura 3 dicembre 2007

Non è il classico giallo in cui si gioca con l’autore ad indovinare l’assassino. Il nome è noto fin dall’inizio e tutto il romanzo è una caccia all’uomo di cui nulla si sa. Dialoghi serrati, stile secco senza fronzoli… insomma un classico Maigret.

Voto: 7/10

Incipit
All’agente Jussiume, che ogni sera alla stessa ora prestava servizio notturno nei medesimi paraggi, quell’andirivieni era diventato ormai così familiare ch’egli ne prendeva nota macchinalmente, press’a poco come chi abitando vicino ad una stazione ferroviaria registra gli arrivi e le partenze dei treni.

Trama Attenzione: di seguito viene rivelata, del tutto o in parte, la trama dell’opera.
È notte fonda a Pigalle, e l’insegna rossa del Picratt’s, dove approdano clienti che giocano lì la loro ultima carta, si riflette sul selciato come una chiazza di sangue. Poi anche quella si spegne. Una donna dal passo malfermo entra nel vicino commissariato di rue de La Rochefoucauld. È pesantemente truccata e sotto il finto visone indossa un abito di raso nero. Ha lo sguardo di una bambina ansiosa. È una delle spogliarelliste del Picratt’s. Dice di avere sentito due clienti che complottavano l’assassinio di una contessa piena di gioielli. Ma la mattina dopo, al Quai des Orfèvres, ritratta. Si era inventata tutto. Colpa della sbronza. Poche ore dopo viene trovata strangolata nel suo appartamento da casalinga orgogliosa. Allora diceva sul serio. E quando anche una contessa decaduta e morfinomane viene assassinata, Maigret non ha più dubbi. Ma allora perché nessuno, al Picratt’s, ricorda quei due clienti? E perché Arlette viveva sotto falsa identità? Chi era veramente quella ragazza sempre tesa, con negli occhi qualcosa di doloroso o follemente allegro, di cui nessun uomo poteva fare a meno di innamorarsi – persino uno degli ispettori di Maigret? Insegne al neon illusorie e tentatrici, spogliarelliste senza più sogni, tossici, checche, abiezione. È Pigalle. È una di quelle giornate tetre «in cui ci si domanda cosa diavolo si è venuti a combinare sulla terra e perché ci si dà tanto da fare per restarci». E Maigret, c’è da scommetterci, scoprirà il mistero di Arlette.
Scritto a Lakeville (Connecticut) nel dicembre 1950, Maigret au Picratt’s apparve l’anno successivo.

Scheda del libro
Autore: Simenon, Georges
Titolo: Maigret al Picratt’s / Georges Simenon ; traduzione di Giulio Minghini
Pubblicazione: Milano! : Fabbri, 2004!
Descrizione fisica: 177 p. ; 19 cm.
Collezione : Le grandi inchieste del commissario Maigret

Collegamenti utili per capire meglio il libro

George Simenon – Biografia

Il commissario Maigret – Analisi del personaggio

Il mio “Progetto Maigret”

Discutiamone insieme sul forum

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...