155 lettura finita (25/II anno) – La leggenda degli annegati di Carsten Jensen


La leggenda degli annegati di Jensen Carsten

Inizio Lettura 5 novembre 2007 – Termine lettura 11 novembre 2007

Davvero un bel libro, ben scritto e che tocca tutte le corde dell’animo del lettore. La prima parte fa sorridere con quei marinai-pirati alla Jack Sparrow (il filibustiere dei Caraibi interpretato da Johnny Depp nella saga dei pirati dei Caraibi). La seconda e terza parte, che sono dedicate alle grandi guerre del novecento con i drammi e le speranze che hanno attraversato quelle generazioni di navigatori, fanno riflettere. Anche i mari si dividono: il caldo pacifico nei primi racconti, i gelidi mari del nord durante le guerre. Bello. Da leggere.

Voto: 9,5/10

Incipit
Lauridis Madsen era stato in cielo e tornò giù solo grazie ai suoi stivali. Non saltò alto come la formaggetta, il perno in testa all’albero di maestra, al massimo come il pennone maggiore di un trealberi. Ma si era affacciato alla porta del Paradiso e aveva visto san Pietro, sebbene fosse solo il culo, quello che il custode della porta dell’Aldilà gli aveva mostrato.

Trama Attenzione: di seguito viene rivelata, del tutto o in parte, la trama dell’opera.
Per secoli, gli uomini di Marstal – oggi tranquilla cittadina sulla costa meridionale della Danimarca, ma tra Ottocento e Novecento padrona di una delle maggiori flotte mercantili del Nordeuropa – hanno vissuto e sono morti in mare. Jensen racconta la loro epopea attraverso la saga di tre generazioni della famiglia Madsen, tra guerre sanguinose – da quella con la Germania nel 1848 all’ultimo giorno della seconda guerra mondiale – e avventure nei mari del Sud, donne coraggiose ed esotiche ammaliatrici, animali mitici e oggetti leggen-dari. Sullo sfondo, sempre presente, il coro dei marinai di Marstal, vivi e morti, e il respiro, il profumo, il richiamo del mare.

Scheda del libro
Autore: Jensen, Carsten
Titolo: La leggenda degli annegati / Carsten Jensen ; traduzione di Bruno Berni
Pubblicazione: Milano : Rizzoli, stampa 2007
Descrizione fisica: 717 p. ; 21 cm.
Numeri: ISBN – 88-17-01768-8

Ex Libro
Ricordai una sera d’estate sulla spiaggia lassù a casa. Il vento si era calmato e l’acqua era completamente tranquilla. Al crepuscolo il mare e il cielo assunsero lo stesso colore violetto e l’orizzonte si dissolse. La spiaggia divenne l’unico punto d’appoggio dell’aocchio ed era come se la sabbia bianca fosse il bordo estremo della terra. Subito dopo cominciava l’infinito spazio violazzurro. Mi spogliai. Quando affrontai la prima bracciata era come se nuotassi nell’universo. Il Viaggio.

Collegamenti utili per capire meglio il libro

La succinta biografia di Wikipedia in lingua inglese

Il sito del libro in danese

Annunci

5 thoughts on “155 lettura finita (25/II anno) – La leggenda degli annegati di Carsten Jensen

  1. Ho visto il sito e mi affascina molto. vorrei leggere il libro, ma trovo molto scomoda la copertina in cartonato. esiste un’altra edizione???
    Alberto
    non trovate le copertine “gli adelphi”bellissime??? sono morbide.

  2. Ciao Alberto e grazie per la visita. Il libro è molto bello. Purtroppo la versione cartonata è pure pesante vista la mole del volume. Un’edizione economica, se uscirà, sarà disponibile tra qualche mese sempre che l’editore veda una convenienza a riproporre il titolo.

    I tascabili li preferisco di gran lunga. Adelphi? Particolare.
    Ciao.

  3. Un libro bellissimo, scoperto per puro caso. Avevano attirato la mia attenzione l’aspetto esteriore del libro, l’illustrazione di copertina e le sue dimensioni. Dopo averne sfogliato le prime pagine ho deciso di comprarlo e non mi sono davvero pentito. Uno di quei libri che ringrazi per la loro lunghezza, vorresti non finisse mai…

  4. lo sto leggendo in questi giorni. penso che un aggettivo per questo libro sia “affascinante”, sono arrivata solo a pagina 141 e già mi sento protagonista tra le navi, immersa nei mari navigati. curiosa la narrazione, particolare, ma che non crea confusione.

  5. Carsten è un mio caro amico e vi confermo essere una persona speciale, come speciali sono tutti i suoi libri. Purtroppo questo romanzo è la sua unica opera tradotta in italiano e non è stata pubblicizzata nel modo giusto.
    Il libro ha avuto un grande successo in altri Paesi europei ma qui da noi, purtroppo, è stato quasi ignorato.
    Peccato perché merita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...