93 lettura finita – Ivanhoe di Walter Scott


Ivanhoe di Walter Scott

Inizio lettura 25 giugno 2007 – Termine lettura 29 giugno 2007

Mi sono trovato ad affrontare uno dei genitori del romanzo storico. Walter Scott viene considerato, infatti, uno dei padri di quel fortunato filone che è appunto il romanzo a sfondo storico. E come tutti gli esperimenti porta in se tutti i pregi e i difetti di qualcosa di innovativo. La storia di per se è interessante, molto conosciuta (Riccardo cuor di Leone, Robin Hood e gli amici della foresta di Sherwood, il principe Giovanni…) e a tratti avvincente. Anche l’integrazione tra storia inventata e storia vera è ben equilibrata. Certo non c’è la precisione maniacale, e saggistica dei romanzi storici di oggi, che hanno, se vogliamo, il difetto di essere scritti da studiosi veri troppo severi e in alcuni casi pedanti. Walter Scott ogni tanto, si compiace un pò troppo, per il lavoro che ha fatto e ciò mi pare disturbi un pò la narrazione. Ma erano altri tempi, con un altro pubblico, con un’altra forma mentis.

Voto: 8/10

Trama (da ibs.it)
La vicenda si colloca nell’Inghilterra del XII secolo sullo sfondo dei contrasti tra sassoni e normanni. Ivanhoe, figlio di Cedric, ama, riamato, lady Rowena. Ma Cedric ha deciso di dare in moglie Rowena a Athelstane per riportare una stirpe sassone sul trono e bandisce Ivanhoe, amico del re normanno Riccardo Cuor di Leone. Il giovane va crociato al seguito di Riccardo mentre, assente il re, Giovanni usurpa il trono. Al ritorno dei crociati, Ivanhoe batte tutti i campioni dell’usurpatore. Ma i nobili normanni lo fanno prigioniero con Cedric, Rowena e Athelstane. Vengono però liberati da re Riccardo e Robin Hood…

Scheda del libro

Autore: Scott, Walter
Titolo: Ivanhoe : con una introduzione e lettera dedicatoria sul romanzo storico di Walter Scott / Walter Scott ; traduzione di Ugo Dettore ; con le incisioni di Hayez
Pubblicazione: Milano : BUR, 2007
Descrizione fisica: 537 p. : ill. ; 20 cm.
Collezione : BUR. I grandi romanzi
Titolo uniforme: Ivanhoe . -
Numeri: ISBN - 88-17-01464-8

Ex libro
Per essere un acquazzone estivo, non ho mai visto cadere dalle nuvole delle gocce così belle e grosse; anche le querce, nonostante l’aria sia calma, gemono e scricchiolano con i loro grandi rami come per annunciare la tempesta. Capitolo I.

E tutti sappiamo che un uomo può godere di maggiore impunità allorchè contravviene alla buona educazione e alla morale piuttosto che quando dimostra di non conoscere i particolari più minuti dell’etichetta di moda. Capitolo XIV.

“[…] Ad ogni modo, signor cavaliere, bevo questa coppa alla vostra salute e al succeesso di tutti gli amanti sinceri. Ma temo che voi non lo siate”, aggiunse, vedendo il cavaliere (la cui testa cominciava a scaldarsi con tutte quelle bevute) riempiva la sua coppa dalla brocca dell’acqua. “Perchè”, domandò il cavaliere, “non mi avete detto che questa acqua viene dalla fonte del vostro benedetto patrono, san Dustan?”. “Sicuro”, disse l’eremita, “e vi battezzò centinaia di pagani, ma non ho mai sentito dire che ne avesse bevuta un sorso.Tutto deve essere usato per il verso giusto in questo mondo […]”. Capitolo XVII.

Anche ai nostri giorni in cui la morale è meglio compresa, un’esecuzione, un litigio, una rivolta o un raduno di riformatori radicali attraggono folle immense di spettatori che, pur con loro rischio personale, non hanno altro interesse che di vedere come si svolgono le cose o se gli eroi del giorno sono, per usare il linguaggio eroico dei ribelli, pietre focaie o mucchi di letame. Capitolo XLIII.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...