90 lettura finita – La pista di sabbia di Andrea Camilleri


La pista di sabbia di A. Camilleri

Inizio lettura 20 giugno 2007 – Termine lettura 21 giugno 2007

Lo avevano annunciato come un Montalbano rivoluzionario, meno thriller e più romanzo. Direi che non si scosta molto dal solito Montalbano. La lettura scorre veloce, la storia mi è parsa originale e ben congenata, la lingua usata da Camilleri è sempre più siciliana e meno italiana. Ma va bene così, crea l’atmosfera e per chi è abituato alle avventure di Montalbano non crea alcuna difficolta.

Voto: 9/10

Sintesi (da ibs.it)
Tutto comincia una mattina, quando il commissario Montalbano si alza, spalanca le persiane della sua camera e vede un cavallo morto sulla riva. Fa appena in tempo a convocare i suoi uomini e il cavallo è sparito, rimane solo il segno del corpo sulla sabbia. Quello stesso giorno una “forestiera”, Rachele Estermann, denuncia al commissario di Vigata il furto del suo purosangue mentre nelle scuderie di Saverio Lo Duca, uno degli uomini più ricchi della Sicilia, un altro cavallo è svanito nel nulla. Poco dopo viene trovato cadavere anche un custode delle scuderie. Montalbano si ritrova così a dover indagare nel mondo delle corse e delle scommesse clandestine.

Scheda del libro
Autore: Camilleri, Andrea
Titolo: La pista di sabbia / Andrea Camilleri
Pubblicazione: Palermo : Sellerio, [2007]
Descrizione fisica: 263 p. ; 17 cm.
Collezione : La memoria ; 717
Numeri: ISBN – 88-389-2216-0

Ex libro
“Ah, senti. Come devo vestirmi?”. “Nudo. Il nudo ti dona”. Capitolo IV.

“Ma che piacere! Sono il marchese Ugo Andrea di Vilanella. Lei è parente del tenente Colombo?”. “Il tenente dei carabinieri di Fiacca? No non sono…”. Non parlavo del tenente dei carbinieri, ma di quello della televisione, sa, quello con l’impermeabile e con la moglie che non si vede mai…”. Capitolo VI.

Da tempo meditava di riscriviri la Costituzione. Dato che lo facivano porci e cani, pirchì non lo potiva fari macari lui? L’articolo primo sarebbi stato accussì concepito: “L’Italia è una repubblica precaria fondata sui disguidi”. Capitolo XV.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...